Secondo la ricetta tradizionale il Bo-bun va mangiato caldo o freddo?

Pubblicato su
di Emma Moretti

IL Bo Bun, un piatto vietnamita dalle mille sfaccettature, è spesso fonte di dibattito su come dovrebbe essere consumato in base alla ricetta tradizionale. La questione centrale è se mangiare il bo-bun caldo o freddo. Per rispondere esploreremo le diverse varianti del piatto, i loro ingredienti caratteristici e la loro preparazione.

Bo-bun nella cucina vietnamita

Di origine vietnamita, il bo-bun è un piatto ricco di sapori e consistenze, composto principalmente da una base di vermicelli di riso, verdure fresche e manzo saltato con citronella. Esistono anche varianti di questo piatto con altri tipi di proteine, come pollo, tofu o gamberetti. Gli elementi distintivi del bo-bun includono:

  • La salsa nuc-mâm per condire ed esaltare i sapori,
  • Involtini primavera, solitamente tagliati a pezzetti, che conferiscono una consistenza croccante,
  • Un’insalata composta da varie verdure crude come carote, cetrioli, cavolo bianco ed erbe aromatiche (coriandolo, basilico, menta), che dona freschezza e croccantezza al piatto.
Leggi anche :  Ecco lo sport più efficace per perdere peso dopo i 60 anni, secondo un nutrizionista

Al di là degli ingredienti, è soprattutto la varietà di temperature e consistenze offerte dal bo-bun a renderlo un piatto unico.

Varianti del bo-bun: caldo o freddo?

Per decidere tra bo-bun caldo e bo-bun freddo è fondamentale esaminare i diversi modi di preparare questo piatto secondo la tradizione vietnamita.

Il bo-bun viene servito freddo

Nella sua versione fredda, il bo-bun evoca un’insalata mista più sofisticata. Per preparare questa variazione:

  1. Cuocete i vermicelli di riso in acqua bollente poi passateli sotto l’acqua fredda per fermare la cottura,
  2. Lavare e tagliare le verdure fresche e le erbe aromatiche,
  3. Far rosolare la carne di manzo con la citronella, eventualmente accompagnata da un trito di cipolla e aglio,
  4. Preparare una salsa nuc-mâm composta da zucchero, acqua, nuc-mâm (salsa di pesce), succo di limone e aglio tritato,
  5. Friggere gli involtini primavera finché non saranno croccanti e dorati,
  6. Assemblare armoniosamente tutti gli ingredienti su un piatto.
Leggi anche :  9 errori da evitare per avere unghie sane

Per gustare questa versione fredda del bo-bun generalmente si versa la salsa direttamente sul composto e si amalgama il tutto prima di gustarlo. L’accostamento di consistenze e la freschezza delle verdure crude regalano una sensazione piacevole e rinfrescante, ideale nelle giornate calde.

Il Bo-bun viene servito caldo

La ricetta tradizionale del bo-bun prevede anche una variante calda, con alcune differenze rispetto a quella fredda:

  • La cottura dei vermicelli di riso viene interrotta primaper consentire una seconda cottura al momento del condimento,
  • Le verdure dell’insalata a volte vengono leggermente saltatesoprattutto carote e cavoli, per ammorbidirne il sapore,
  • La carne viene generalmente saltata velocemente a fuoco alto, per mantenerla al sangue o rosa a seconda delle preferenze,
  • Possono essere aggiunti altri elementi grigliati come arachidi tritate o cipolle fritte.

In questa versione calda del piatto, la salsa nuoc-mâm può essere versata ben calda sul composto al momento di servire. Le diverse consistenze e sapori vengono così riscaldati ed esaltati, creando un’esperienza di gusto diversa, ma altrettanto deliziosa come la versione fredda.

Leggi anche :  Ecco lo sport più efficace per perdere peso dopo i 60 anni, secondo un nutrizionista

Quindi, dovresti mangiare il bo-bun caldo o freddo?

Non esiste una risposta univoca a questa domanda, poiché la preparazione del bo-bun varia da regione a regione in Vietnam, per non parlare della diversità delle ricette familiari e personali. Tuttavia, per restare fedeli alla tradizione, possiamo dire che:

  • Il bo-bun freddo è un piatto ideale per le giornate estive o per chi apprezza piatti freschi e leggeri,
  • L’hot bo-bun soddisferà maggiormente gli amanti dei piatti caldi e confortanti, anche durante le stagioni più fresche.

Dipende soprattutto dal gusto personale e dall’occasione se si preferisce mangiare il bo-bun caldo o freddo. Qualunque sia la vostra scelta, potrete star certi di godere di un’esplosione di sapori e consistenze tipici della cucina vietnamita!

Foto dell'autore
Informazioni sull'autore, Emma Moretti
Emma è un'autrice affascinata dall'attualità in tutte le sue forme, con un interesse particolare per l'esoterismo e la psicologia. I suoi scritti esplorano come gli eventi mondiali si intrecciano con i misteri della mente umana. Dotata di un talento per decifrare le sfumature sottili dell'attualità e collegarle a concetti psicologici ed esoterici, Emma offre ai suoi lettori prospettive uniche e approfondite. Si distingue per la sua capacità di rendere l'attualità e i temi complessi accessibili e avvincenti, condividendo con entusiasmo le sue scoperte e analisi per illuminare un vasto pubblico.
Pagina principale » Notizie » Secondo la ricetta tradizionale il Bo-bun va mangiato caldo o freddo?