Perché l’immagine che abbiamo di noi stessi probabilmente è sbagliata?

Pubblicato su
di Emma Moretti

In un mondo in cui l’apparenza e il modo in cui siamo percepiti dagli altri è tutto, è naturale chiedersi se l’immagine che abbiamo di noi stessi corrisponde alla realtà. Questo articolo esplora il motivo per cui la nostra percezione personale può essere distorta e come ciò influisce sulla nostra relazione con noi stessi e con gli altri.

Il ruolo dei social media nella percezione di noi stessi

Al giorno d’oggi, l’uso di mezzi di comunicazione sociale gioca un ruolo importante nel modo in cui percepiamo il nostro aspetto e la nostra personalità. Le immagini ritoccate distribuite su queste piattaforme aiutano a creare un’immagine idealizzata e spesso irrealistica di ciò che una persona dovrebbe essere. Il divario tra questa immagine idealizzata e la nostra percezione di noi stessi crea una distorsione che può portare a una bassa autostima e a un sentimento di insoddisfazione cronica.

Leggi anche :  Se vuoi davvero cambiare la tua vita, dì addio a questi 11 comportamenti

I confronti sociali come fonte di distorsione

Anche le interazioni online incoraggiano confronti sociali. È facile cadere nella trappola di confrontare costantemente la nostra vita, i nostri risultati e il nostro aspetto con quelli degli altri semplicemente scansionando il nostro feed di notizie. Questa tendenza a paragonarci agli altri può portare a una svalutazione della nostra vita e di noi stessi, facendo apparire l’insoddisfazione dove prima non c’era.

L’importanza del contesto culturale e sociale nella percezione di noi stessi

La nostra cultura, tradizioni, educazione e la società in generale influenzano il modo in cui percepiamo il nostro aspetto e la nostra personalità. IL aspettative sociali, ad esempio, spesso condizionano le donne a preoccuparsi più degli uomini del proprio aspetto e del proprio peso. Allo stesso modo, l’appartenenza ad una determinata classe sociale o culturale può portare a giudizi predeterminati che possono anche distorcere la nostra immagine di sé.

Rappresentazione delle minoranze e immagine di sé

IL gruppi di minoranza devono inoltre affrontare una mancanza di rappresentanza nei media e nella pubblicità, che crea uno squilibrio nel modo in cui percepiscono la loro importanza e il loro valore all’interno della società. Le persone appartenenti a questi gruppi hanno quindi maggiori probabilità di avere una percezione errata di se stesse a causa di questa mancanza di rappresentanza e visibilità.

Leggi anche :  La triade oscura: i 3 tipi di persone più tossiche che devi assolutamente evitare

Lo specchio deformante: perché non affidarci solo alle immagini che vediamo di noi stessi?

Un altro fattore che influenza la percezione di noi stessi è la differenza tra come ci vediamo e come siamo realmente. Ciò è particolarmente vero quando si tratta del nostro aspetto fisico. Infatti, è normale che l’immagine riflessa nello specchio non corrisponda alla realtà. Ci sono diverse ragioni per questa discrepanza, tra cui l’angolo di visione, la qualità e la fonte della luce e la nostra abitudine di vederci da una certa angolazione.

Cellulari e selfie:

IL cellulare è ormai onnipresente nelle nostre vite e gioca un ruolo importante nella costruzione della nostra immagine di sé. Spesso i selfie vengono realizzati assumendo pose vantaggiose o applicando filtri che danno un’immagine fuorviante del nostro reale aspetto. Allo stesso modo, gli algoritmi alla base di queste app assicurano che ogni foto sia perfettamente modificata per soddisfare gli standard di bellezza convenzionali. Quindi, quando ci confrontiamo con un’immagine reale di noi stessi, senza alcun artificio, è difficile accettare il divario tra questa immagine e quella che ci siamo costruiti sui nostri smartphone.

L’influenza dei propri cari sulla percezione di noi stessi

Anche il modo in cui gli altri ci percepiscono e i loro commenti sul nostro aspetto, comportamento o capacità influenzano la nostra immagine di noi stessi. A volte questi commenti possono essere distorti dalla loro visione di ciò che è importante e apprezzato o, in modo più perverso, dalle loro stesse insicurezze e proiezioni. È quindi fondamentale fare un passo indietro rispetto all’immagine che gli altri proiettano di noi e ricordare che questa percezione non è necessariamente oggettiva o rappresentativa della nostra vera identità.

Leggi anche :  La triade oscura: i 3 tipi di persone più tossiche che devi assolutamente evitare

Ruoli e aspettative sociali

IL ruoli anche chi abbiamo nella nostra vita, sia esso un genitore, un partner, un amico o un dipendente, può influenzare il modo in cui percepiamo noi stessi. Questi ruoli sono spesso accompagnati daaspettative dagli altri e talvolta dalla nostra visione di ciò che è desiderabile e coerente con questi ruoli. Tuttavia, l’immagine che abbiamo di noi stessi come genitore perfetto o gran lavoratore potrebbe non essere realistica e portare ad una distorsione della nostra percezione personale.

Impara a vedere oltre l’immagine proiettata

Per superare questi ostacoli che contribuiscono a distorcere la nostra percezione personale, dobbiamo dare più importanza ai nostri valori, alle nostre aspirazioni e al nostro sviluppo personale piuttosto che concentrarci esclusivamente sul nostro aspetto fisico o su come gli altri ci percepiscono. È anche importante coltivare relazioni autentiche con persone di cui ci fidiamo che possono darci un feedback onesto su noi stessi e aiutarci a determinare se la nostra percezione di noi stessi è radicata nella realtà.

Spetta a ciascuno di noi cercare attivamente di vedere oltre le immagini modellate dalla società, dai social media, dai propri cari e dal nostro stesso ego per scoprire chi siamo veramente e qual è il nostro vero valore.

Foto dell'autore
Informazioni sull'autore, Emma Moretti
Emma è un'autrice affascinata dall'attualità in tutte le sue forme, con un interesse particolare per l'esoterismo e la psicologia. I suoi scritti esplorano come gli eventi mondiali si intrecciano con i misteri della mente umana. Dotata di un talento per decifrare le sfumature sottili dell'attualità e collegarle a concetti psicologici ed esoterici, Emma offre ai suoi lettori prospettive uniche e approfondite. Si distingue per la sua capacità di rendere l'attualità e i temi complessi accessibili e avvincenti, condividendo con entusiasmo le sue scoperte e analisi per illuminare un vasto pubblico.
Pagina principale » Psicologia » Perché l’immagine che abbiamo di noi stessi probabilmente è sbagliata?