Ecco la migliore postura yoga per perdere il grasso della pancia

Pubblicato su
di Emma Moretti

Nella nostra società attuale, a volte è difficile prendersi cura del proprio corpo e della propria mente. Stress quotidiano, orari fitti di impegni, dieta squilibrata, tutti questi elementi contribuiscono all’accumulo di tensione e grasso nello stomaco. Esistono però diverse attività che possono aiutarci a ritrovare una pancia piatta e soda, tra cui la pratica dello yoga. In questo articolo ci concentreremo sui benefici dello yoga sui nostri muscoli addominali e li scopriremo la postura migliore per perdere il grasso della pancia.

Yoga per rafforzare i muscoli addominali

Lo yoga è una disciplina ancestrale originaria dell’India, che mira a unire il corpo e la mente attraverso diverse pratiche fisiche, come le posture (asana), la respirazione (pranayama) o anche la meditazione. Questa disciplina ha effetti benefici anche sulla nostra salute fisica: allungando e tonificando i muscoli, aiuta a scolpire la silhouette e a rafforzare i muscoli addominali.

Leggi anche :  Secondo la scienza, questi sono i chilometri che dovresti percorrere ogni giorno per snellire la tua figura

Oltre l’estetica

È essenziale capire che lavorare sugli addominali non significa solo eliminare il grasso indesiderato per ottenere una pancia piatta. Forti muscoli addominali sono essenziali per garantire un buon sostegno alla colonna vertebrale e proteggere la schiena. Ciò significa quindi prevenire il mal di schiena, migliorare la nostra postura ed evitare problemi alla schiena a lungo termine. Pertanto, incorporare posture yoga mirate a rafforzare i muscoli addominali può rivelarsi un’ottima soluzione per sviluppare una pancia piatta e soda preservando il nostro benessere generale.

Posizione del Cobra: l’asana ideale per perdere il grasso della pancia

Sebbene esistano molte posizioni yoga per allenare gli addominali, la posizione del cobra (Bhujangasana) è spesso considerata la postura migliore per perdere il grasso della pancia. Questa posa fa parte della tradizionale serie del Saluto al Sole, che è una sequenza dinamica e tonificante per allungare e tonificare l’intero corpo. La posa del cobra si concentra principalmente sul rafforzamento dei muscoli addominali e dei visceri attraverso un’azione di compressione frontale dell’addome. Esaminiamo insieme i vantaggi di questa postura e come eseguirla bene.

Leggi anche :  Questo yoga poco conosciuto può aiutare a migliorare il sonno e la memoria in soli 20 minuti al giorno, secondo uno studio

I benefici del cobra posano sullo stomaco

Oltre al lavoro di rafforzamento muscolare sugli addominali, la posizione del cobra ha anche diversi altri effetti benefici per il nostro stomaco:

  • Stimola la digestione e favorisce l’eliminazione delle tossine massaggiando leggermente gli organi interni.
  • Aiuta a ridurre il gonfiore e i gas intestinali, grazie alla pressione esercitata sull’addome.
  • Aiuta a migliorare la circolazione sanguigna e linfatica in quest’area, che può aiutare a ridurre la cellulite.
  • Promuove il rilassamento dei muscoli dello stomaco e allevia le tensioni emotive accumulate in questa regione.

Esecuzione della posa del cobra

Per praticare la posizione del cobra in sicurezza e ottenere tutti i benefici da questa postura, è importante seguire questi passaggi:

  1. Sdraiati a faccia in giù sul tappetino da yoga con la fronte sul pavimento e le gambe dritte.
  2. Posiziona le mani appena sotto le spalle, con le dita ben distanziate per garantire una buona stabilità.
  3. Durante un’inspirazione, spingi delicatamente sulle mani mentre sollevi lentamente la testa, il collo, le spalle e il busto da terra. I gomiti dovrebbero rimanere leggermente piegati e lo sguardo rivolto in avanti.
  4. Mantieni questa postura per qualche respiro, assicurandoti di contrarre gli addominali e rilassare i glutei e le cosce.
  5. Durante l’espirazione, scendi gradualmente per tornare alla posizione iniziale.
Leggi anche :  Questo yoga poco conosciuto può aiutare a migliorare il sonno e la memoria in soli 20 minuti al giorno, secondo uno studio

Si consiglia di ripetere questa postura dalle 5 alle 10 volte per sentirne gli effetti sullo stomaco. Se soffri di problemi alla schiena o ai polsi rivolgiti al tuo insegnante di yoga che saprà adattare questa postura alle tue esigenze.

Altre posizioni yoga per allenare gli addominali

Oltre alla posizione del cobra, ecco alcune altre posizioni yoga che potrebbero aiutarti a rafforzare i muscoli addominali:

  • Il plank (Phalakasana): utilizza tutti i muscoli dello stomaco e della schiena e migliora il tono generale del corpo.
  • La barca (Navasana): questa postura rinforza i muscoli addominali in profondità e sviluppa equilibrio e concentrazione.
  • La candela (Sarvangasana): questa inversione favorisce la circolazione e aiuta a rafforzare i muscoli addominali alleviando la tensione della schiena.

Praticare yoga regolarmente può essere un ottimo metodo per perdere il grasso della pancia e scolpire la silhouette. La postura del cobra è particolarmente efficace per tonificare i muscoli addominali e godere di altri benefici sulla nostra salute digestiva ed emotiva. Non esitate a integrare questo asana nella vostra routine sportiva, per sentirvi bene nel vostro corpo e nella vostra mente.

Foto dell'autore
Informazioni sull'autore, Emma Moretti
Emma è un'autrice affascinata dall'attualità in tutte le sue forme, con un interesse particolare per l'esoterismo e la psicologia. I suoi scritti esplorano come gli eventi mondiali si intrecciano con i misteri della mente umana. Dotata di un talento per decifrare le sfumature sottili dell'attualità e collegarle a concetti psicologici ed esoterici, Emma offre ai suoi lettori prospettive uniche e approfondite. Si distingue per la sua capacità di rendere l'attualità e i temi complessi accessibili e avvincenti, condividendo con entusiasmo le sue scoperte e analisi per illuminare un vasto pubblico.
Pagina principale » Notizie » Ecco la migliore postura yoga per perdere il grasso della pancia