Come riprendersi da una relazione con un pervertito narcisista?

Pubblicato su
di Emma Moretti

Nelle relazioni tossiche, quelle in cui prevale un pervertito narcisistico occupano purtroppo un posto speciale. Le conseguenze per la vittima possono essere dannose sia psicologicamente che fisicamente. È quindi necessario un lavoro di guarigione profondo per liberarsi dall’influenza di un pervertito narcisistico e ritrovare una vita appagante. In questo articolo condividiamo suggerimenti per aiutarti a uscire da questa spirale discendente, ricostruire la tua autostima e proteggerti dalle manipolazioni.

Capire cos’è un pervertito narcisistico: segni e comportamenti

Innanzitutto è importante individuare le caratteristiche di un pervertito narcisista per comprendere meglio questo complesso disturbo e i suoi meccanismi:

  • Trattamento umiliante : il pervertito narcisista cercherà costantemente di sminuire la sua vittima attraverso la critica, l’umiliazione o la derisione;
  • Manipolazione mentale : tenta di controllare i pensieri e le emozioni dell’altro per creare dipendenza;
  • Mancanza di empatia : non si preoccupa affatto dei sentimenti o dei sentimenti degli altri;
  • Bugie e negazioni : nega regolarmente le sue azioni o la sua responsabilità nei conflitti;
  • Doppia faccia : il pervertito narcisista può apparire affascinante e seducente in pubblico, ma è tirannico in privato.
Leggi anche :  Emotività o analisi: la tua interpretazione di questa immagine dice molto sulla tua personalità

Riconoscendo questi segnali e comportamenti, sarai più attrezzato per individuare un pervertito narcisistico ed evitare di cadere nella sua rete.

Come riprendersi da una relazione con un pervertito narcisista?
Come riprendersi da una relazione con un pervertito narcisista?

Abbi il coraggio di prendere le distanze

Una volta che ti rendi conto di essere in presenza di un pervertito narcisistico, il passo successivo è porre fine a questa relazione tossica. Questo può essere difficile perché la vittima è spesso intrappolata dalla manipolazione e dalla dipendenza emotiva creata dal manipolatore. Qualunque sia la natura della vostra relazione (romantica, familiare, professionale), è importante trovare il coraggio di prendere le distanze e tagliare ogni contatto con la persona tossica. Per fare questo :

  1. Raccogli le forze e chiedi aiuto alle persone di cui ti fidi per non affrontare da sola la rottura con il pervertito narcisista;
  2. Preparati mentalmente a resistere ai tentativi di manipolarti per trattenerti o farti sentire in colpa;
  3. Bloccare ogni comunicazione (telefono, email, social network) per evitare intrusioni e molestie;
  4. Se necessario, intraprendi azioni legali per tutelare i tuoi diritti e la tua sicurezza (maniglia, ordine di protezione, ecc.).
Leggi anche :  8 caratteristiche che rivelano una personalità (davvero) tossica

Ricostruisci la tua autostima

Dopo una relazione con un pervertito narcisista, è essenziale ricostruire la propria autostima per evitare di ricadere nello stesso tipo di relazione. Per quello :

  • Fai il punto sui tuoi punti di forza e sulle tue qualità. Diventa consapevole del tuo valore analizzando ciò che hai realizzato nella tua vita e ciò che ti rende unico;
  • Circondati di persone premurose che ti sostengono e ti incoraggiano senza giudizio;
  • Sviluppare progetti personali che riflettono le tue aspirazioni e promuovono la tua autonomia;
  • Esprimi le tue emozioni e abbi fiducia in te stesso. Non minimizzare la tua esperienza e prenditi il ​​tempo per esprimere a parole i tuoi sentimenti.

Trovare un supporto terapeutico adeguato

Soprattutto, non dovresti minimizzare l’impatto che la relazione con un pervertito narcisista potrebbe aver avuto sulla tua salute mentale. Potrebbe quindi rivelarsi necessario un supporto terapeutico per riprendersi da questa esperienza]]>

Leggi anche :  8 caratteristiche che rivelano una personalità (davvero) tossica

semi-traumatico e ritrovare l’equilibrio psicologico. Non esitate a consultare un professionista sanitario (psicologo, psichiatra) specializzato in relazioni tossiche per aiutarvi nel vostro processo di guarigione.

Aiuto alle vittime e gruppi di sostegno

Per completare il vostro sostegno è anche possibile rivolgersi alle strutture di sostegno alle vittime e ai gruppi di sostegno. Questi spazi ti consentono di condividere la tua esperienza, ricevere supporto e conoscere le risorse disponibili per ricostruire la tua vita dopo una relazione con un pervertito narcisista.

Impara a prevenire situazioni tossiche

Infine, per evitare di ricadere nella trappola di una relazione con un pervertito narcisista, è fondamentale imparare a individuare e contrastare i meccanismi di manipolazione. In particolare, puoi:

  • Informarti sulle diverse forme di abuso psicologico e comportamento tossico;
  • Stabilisci confini chiari ed esprimi i tuoi bisogni e aspettative nelle tue relazioni;
  • Sviluppa la tua assertività per affermare le tue posizioni senza cedere alla manipolazione;
  • Fai attenzione ai segnali di allarme (esaurimento, dubbi, circolo vizioso, isolamento) che indicano la presenza di un manipolatore narcisistico nel tuo entourage.

Il recupero da una relazione con un pervertito narcisistico richiede tempo, pazienza e supporto adeguato. Seguendo questi suggerimenti, metterai dalla tua parte tutte le possibilità di superare questa prova e trovare una vita armoniosa e appagante.

Foto dell'autore
Informazioni sull'autore, Emma Moretti
Emma è un'autrice affascinata dall'attualità in tutte le sue forme, con un interesse particolare per l'esoterismo e la psicologia. I suoi scritti esplorano come gli eventi mondiali si intrecciano con i misteri della mente umana. Dotata di un talento per decifrare le sfumature sottili dell'attualità e collegarle a concetti psicologici ed esoterici, Emma offre ai suoi lettori prospettive uniche e approfondite. Si distingue per la sua capacità di rendere l'attualità e i temi complessi accessibili e avvincenti, condividendo con entusiasmo le sue scoperte e analisi per illuminare un vasto pubblico.
Pagina principale » Psicologia » Come riprendersi da una relazione con un pervertito narcisista?