3 comportamenti tipici di chi ti manipola emotivamente in modo subdolo

Pubblicato su
di Emma Moretti

La manipolazione emotiva può essere un fenomeno difficile da identificare perché spesso avviene in modi subdoli. I manipolatori a volte agiscono in modo discreto e si insinuano nelle nostre vite senza che ce ne rendiamo conto. In questo articolo esamineremo tre comportamenti tipici di chi ti manipola emotivamente in modo subdolo. Prestare attenzione a questi segnali può aiutarti a riconoscere le situazioni manipolative e quindi a gestirle meglio.

1. Ricatto emotivo

Il ricatto emotivo è a tecnica di manipolazione comune che implica fare pressione sulle emozioni di una persona per ottenere qualcosa.

Leggi anche :  La triade oscura: i 3 tipi di persone più tossiche che devi assolutamente evitare

Far sentire gli altri in colpa per ottenere ciò che desideri

Un tipico esempio di ricatto emotivo è far sentire l’altra persona in colpa nel dare ciò che vuole il manipolatore. Ciò può includere frasi come “se mi amassi davvero, faresti questo per me” o “Sono deluso, pensavo di poter contare su di te”. Queste osservazioni giocano sui sensi di colpa e incoraggiano la persona a cedere anche se ha i propri bisogni e limiti.

Creare un clima di urgenza per esercitare pressioni

Per spingere la vittima a cedere, i manipolatori possono anche creare un senso di urgenza, facendo sembrare che la loro situazione sia estremamente grave e che abbiano bisogno di aiuto immediato. Se eseguita abilmente, questa tecnica può portare la persona a rinunciare alle proprie priorità per aiutare il manipolatore.

2. Triangolazione

La triangolazione è a metodo utilizzato dai manipolatori emotivi per controllare una relazione e mantengono le loro vittime sotto la loro influenza.

Leggi anche :  Se vuoi davvero cambiare la tua vita, dì addio a questi 11 comportamenti

Dividi e governa

In una situazione manipolativa, un individuo che pratica la triangolazione cercherà di dividere le persone che lo circondano per consolidare il proprio potere. Può confidarsi con persone diverse, raccontando storie diverse o denigrando gli uni gli altri. Questo metodo consente al manipolatore di destabilizzare gli altri, minando così la loro capacità di formare forti alleanze per resistere alla sua manipolazione.

Crea gelosia e competizione tra le persone

Instaurando un clima di competizione e gelosia tra gli individui, chi utilizza la triangolazione riesce a mantenere più persone sotto il proprio controllo e ad assicurarsi il controllo su di esse. Creando tensioni e rivalità tra i membri di un gruppo, renderà tutti più vulnerabili e accessibili alla sua manipolazione.

3. Doppio linguaggio e gaslighting

Il doublespeak e il gaslighting sono due metodi che possono essere utilizzati congiuntamente dai manipolatori per svolgere la loro attività di dominazione psicologica.

Seminare confusione con un linguaggio contraddittorio

L’uso del double talk consiste nel fare osservazioni ambigue o contraddittorie per seminare dubbi e rendere confusa la comunicazione. Il manipolatore può così mantenere la sua facciata e destabilizzare i suoi interlocutori, che non sanno più quale sia la propria responsabilità nella situazione. Utilizzando questo processo, riesce a evitare la responsabilità delle sue azioni, stabilendo al tempo stesso un costante sentimento di incertezza negli individui manipolati.

Leggi anche :  Se vuoi davvero cambiare la tua vita, dì addio a questi 11 comportamenti

Fai in modo che la vittima dubiti della sua percezione con il gaslighting

Il gaslighting è una strategia che mira a far dubitare della propria realtà la persona manipolata. Il manipolatore negherà fatti oggettivamente accaduti, mettendo in dubbio la memoria o la salute mentale della vittima. Se questo metodo viene ripetuto abbastanza spesso, l’individuo alla fine perde fiducia in se stesso e diventa più vulnerabile alla manipolazione. Questa subdola tecnica mira a mettere le persone contro se stesse e impedire loro di liberarsi dalla relazione tossica.

Verso una migliore comprensione della manipolazione emotiva

Decifrare i comportamenti di chi manipola subdolamente è essenziale per preservare le nostre relazioni personali e professionali. Di fronte a queste tecniche è importante imparare a porre dei limiti e a conoscere i propri valori per potersi proteggere in modo efficace.

Tenendo a mente i tre comportamenti qui descritti, sarai in grado di farlo meglio individuare la manipolazione emotiva ed evitare così di cadere sotto la sua influenza.

Foto dell'autore
Informazioni sull'autore, Emma Moretti
Emma è un'autrice affascinata dall'attualità in tutte le sue forme, con un interesse particolare per l'esoterismo e la psicologia. I suoi scritti esplorano come gli eventi mondiali si intrecciano con i misteri della mente umana. Dotata di un talento per decifrare le sfumature sottili dell'attualità e collegarle a concetti psicologici ed esoterici, Emma offre ai suoi lettori prospettive uniche e approfondite. Si distingue per la sua capacità di rendere l'attualità e i temi complessi accessibili e avvincenti, condividendo con entusiasmo le sue scoperte e analisi per illuminare un vasto pubblico.
Pagina principale » Psicologia » 3 comportamenti tipici di chi ti manipola emotivamente in modo subdolo