2 consigli naturali per rimuovere le tracce di calcare dal fondo del wc, e farlo sembrare nuovo

Pubblicato su
di Emma Moretti

Nella nostra vita quotidiana, spesso è difficile evitare le macchie di calcare che finiscono per accumularsi sul fondo del wc. Per mantenere correttamente i vostri servizi igienici e farli sembrare nuovi, esistono diverse soluzioni naturali ed ecologiche. In questo articolo vi presentiamo due consigli naturali per rimuovere efficacemente le tracce di calcare dal vostro WC.

Acido citrico: un potente disincrostante naturale

L’acido citrico è un acido organico di origine naturale che si trova in particolare negli agrumi, come il limone. È rinomato per il suo potere pulente e anticalcare. Ecco i diversi passaggi da seguire per utilizzare l’acido citrico sul water:

  1. Chiudere il rubinetto di ingresso dell’acqua : ricordarsi innanzitutto di chiudere il rubinetto di ingresso dell’acqua per evitare ogni rischio di mescolamento con l’acido citrico.
  2. Svuotare la tazza del WC : svuotare quindi la tazza del WC effettuando più sciacquature per eliminare quanta più acqua residua possibile.
  3. Preparare una soluzione di acido citrico : sciogliere una bustina da 250 g di acido citrico in polvere in un litro di acqua calda. Per una decalcificazione più potente è possibile aumentare la quantità di acido citrico e di acqua mantenendo sempre lo stesso dosaggio.
  4. Versare la soluzione nella ciotola : Distribuire uniformemente la soluzione di acido citrico nella tazza del WC versandola lentamente, quindi lasciare agire per almeno un’ora, o anche tutta la notte per ottenere risultati ottimali.
  5. Strofina con una spazzola : terminare strofinando energicamente le pareti della vasca con uno spazzolone o una spugna abrasiva per eliminare il calcare ammorbidito.
  6. Risciacquare abbondantemente : sciacquare più volte il WC per risciacquare accuratamente ed eliminare le particelle di calcare e i residui di acido citrico.
Leggi anche :  Stermina tutte le cimici dei letti con questo consiglio gratuito di un esperto

Precauzioni per l’uso dell’acido citrico

Sebbene sia naturale, l’acido citrico è comunque irritante, quindi è necessario prendere alcune precauzioni quando lo si utilizza:

  • Indossa guanti domestici per proteggere le mani.
  • Non inalare i vapori dell’acido citrico durante la manipolazione, soprattutto durante la preparazione della soluzione.
  • Tenere la miscela fuori dalla portata di bambini e animali.
  • Evitare il contatto con gli occhi e la pelle.

Aceto bianco: un detergente naturale ed economico per rimuovere le macchie di calcare

Altro alleato fondamentale nella lotta al calcare, l’aceto bianco è anche una soluzione naturale, economica ed ecologica. Ecco come usarlo per decalcificare il WC:

  1. Chiudere l’erogazione dell’acqua alla toilette : come per l’acido citrico, iniziare chiudendo il rubinetto di ingresso dell’acqua.
  2. Svuotare la tazza del WC : Sciacquare più volte il wc per ridurre il più possibile la quantità d’acqua presente.
  3. Scaldare l’aceto bianco : Riempire una bottiglia di aceto bianco (circa 1 litro) e scaldare in un pentolino o nel microonde finché sarà tiepido.
  4. Versare l’aceto bianco : distribuire uniformemente l’aceto tiepido nella tazza del WC, in particolare sulle zone desquamate, quindi lasciare agire per circa 30 minuti.
  5. Spennellare le pareti della ciotola : utilizzando uno spazzolone o una spugna abrasiva, strofinare energicamente le zone trattate per rimuovere i residui di calcare sciolti dall’aceto bianco.
  6. Risciacquare abbondantemente : per finire, sciacquare più volte il WC per risciacquare abbondantemente ed eliminare tutti i residui presenti nella tazza.
Leggi anche :  WhatsApp: come sapere se sei bloccato da qualcuno?

Aumenta l’efficacia dell’aceto con il bicarbonato di sodio

Per rinforzare l’azione anticalcare dell’aceto bianco, potete aggiungere alla vostra soluzione anche del bicarbonato di sodio. Per farlo vi basterà cospargere uno strato abbondante di bicarbonato direttamente sulle macchie di calcare prima di versare l’aceto bianco tiepido. La reazione chimica causata rimuoverà efficacemente le tracce incrostate di tartaro respingendo i batteri.

Adottando questi due consigli naturali a base di acido citrico e aceto bianco avrete la certezza di trovare toilette impeccabili senza ricorrere a prodotti chimici aggressivi. Inoltre, sono economici ed ecologici, proteggendo così il nostro ambiente e il tuo budget familiare! Allora perché esitare? Prova subito queste soluzioni per avere un wc che sembri nuovo.

Foto dell'autore
Informazioni sull'autore, Emma Moretti
Emma è un'autrice affascinata dall'attualità in tutte le sue forme, con un interesse particolare per l'esoterismo e la psicologia. I suoi scritti esplorano come gli eventi mondiali si intrecciano con i misteri della mente umana. Dotata di un talento per decifrare le sfumature sottili dell'attualità e collegarle a concetti psicologici ed esoterici, Emma offre ai suoi lettori prospettive uniche e approfondite. Si distingue per la sua capacità di rendere l'attualità e i temi complessi accessibili e avvincenti, condividendo con entusiasmo le sue scoperte e analisi per illuminare un vasto pubblico.
Pagina principale » Notizie » 2 consigli naturali per rimuovere le tracce di calcare dal fondo del wc, e farlo sembrare nuovo